SAM_0113



SAM_0114



SAM_0116



SAM_0117



SAM_0120



SAM_0121



SAM_0130



SAM_0138



SAM_0139



SAM_0140



SAM_0143



SAM_0145



SAM_0148



SAM_0149



SAM_0150



SAM_0151



SAM_0152



SAM_0155



SAM_0156



SAM_0158



SAM_0159



SAM_0160



SAM_0163



SAM_0164



SAM_0166



SAM_0167



SAM_0172



SAM_0175



SAM_0177



SAM_0181



SAM_0182



SAM_0183



SAM_0185



SAM_0187



SAM_0189



SAM_0195



19 Giugno

XII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO


Vangelo Lc 9, 18-24
Tu sei il Cristo di Dio. - Il Figlio dell'uomo deve molto soffrire.

Dal vangelo secondo Luca
Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare. I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: «Le folle, chi dicono che io sia?». Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa; altri uno degli antichi profeti che è risorto».
Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro rispose: «Il Cristo di Dio».
Egli ordinò loro severamente di non riferirlo ad alcuno. «Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno».
Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà».